Festa di S. Giovanni Bosco e Assemblea dei soci APOV

di Redazione

Venerdì 31 gennaio si è tenuta presso l’Oratorio la tradizionale festa di San Giovanni Bosco, con la Santa Messa celebrata nella chiesetta a lui dedicata. In precedenza i ragazzi dei gruppi delle superiori si sono ritrovati per una conviviale pizzata, presso il salone e per preparare al meglio l’animazione della Messa. La festa è stata occasione per ricordare ai giovani, come diceva don Bosco, di camminare coi piedi per terra e col cuore di abitare in cielo.

Festa di S. Giovanni Bosco 2020: Celebrazione della Santa Messa

Una caratteristica che ho sempre sentito essere di don Bosco è proprio quella della “freschezza”. È come se quella passione che ha guidato la sua vita, avesse continuato e continui a far battere il suo cuore, quella passione che come nome: “prendersi a cuore”. Girando per Torino e guardandosi attorno si chiese “come faccio a prendermi cura? Come faccio a far sentire amati questi giovani?”. Da lì è scaturita tutta l’immensa opera salesiana.

Celebriamo quest’anno i 110 anni del nostro Oratorio. Che senso ha, se non quello di chiederci come questo luogo può ancora “prendersi a cuore”?

don Gabriele Vitiello

Al termine della celebrazione si è tenuta anche l’annuale Assemblea dei Soci APOV, necessaria per l’approvazione del rendiconto economico annuale dell’Associazione. Come spiegato dal Presidente, nell’anno concluso si sono tenute diverse iniziative e attività, quali: la castagnata, la festa di carnevale all’Oratorio per i bambini il martedì grasso, l’Oratorio Estivo (GREST), i campi scuola a Rimella, la Festa dell’Oratorio ed il supporto alla Parrocchia per lo svolgimento del catechismo per tutte le fasce d’età.

Il rendiconto approvato in sede di Assemblea è qui liberamente consultabile. Il Presidente, don Gabriele, ha voluto inoltre rimarcare gli appuntamenti già in fase di organizzazione per il prossimo anno, tra cui l’Oratorio Estivo, i campi scuola a Rimella, la Festa dell’Oratorio ed alcuni particolari eventi legati alla ricorrenza dei 110 anni di fondazione ed ai 50 anni dall’acquisto di Villa Edelweiss a Rimella.

Da ultimo, ma non per importanza, è doveroso fare un ringraziamento a tutti i volontari che ogni anno contribuiscono con il proprio tempo a rendere l’Oratorio un posto sempre più bello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: